Che DOSHA sei?


I dosha, secondo l’Ayurveda, sono le tre energie primarie responsabili di tutti i processi di nascita, crescita, decadimento e morte. I Dosha determinano la costituzione individuale di una persona così come il suo equilibrio specifico in ogni momento della vita.

La parola dosha esprime infatti l’idea di “tutto ciò che tende ad andare fuori equilibrio” e mantenere in equilibrio i Dosha, è uno degli scopi fondamentali di chi si occupa di Ayurveda.

Queste tre forze sono chiamate VATA, PITTA, KAPHA e sono il frutto della particolare combinazione dei cinque elementi fondamentali: etere, aria, fuoco, acqua e terra. 

Vata deriva dalla combinazione di etere e aria.

Pitta da quella di fuoco e acqua.

Kapha dalla combinazione di acqua e terra.

Ogni individuo nasce con una certa percentuale di Vata, Pitta e Kapha e questi sono influenzati da una miriade di fattori: l’alimentazione, la qualità del sonno, la routine giornaliera, il lavoro, l’ambiente, le stagioni, lo stress e tutte le influenze che assimiliamo giorno dopo giorno. 

Per avere una “diagnosi” certa sui dosha bosogna rivolgersi ad un medico Ayurvedico, ma il test che segue può aiutarvi.

Segnate le caratteristiche che vi descrivono maggiormente.

Caratteristiche fisiche

1 Come descrivereste la vostra struttura fisica e il vostro peso?
a) Esile, irregolare, con ossa sporgenti; peso scarso o sottopeso
b) Media, con ossatura armoniosa; peso equilibrato e costante
c) Robusta, con ossatura forte e solida; peso consistente o sovrappeso

2 Com’è la vostra pelle?
a) Secca, fredda, ruvida, sottile e scura, con mani e piedi freddi
b) Ben idratata, calda, liscia, untuosa e rosea, chiara con lentiggini e facilmente irritabile
c) Morbida, fresca, umida, spessa e pallida

3 Quanto sudate?
a) Quasi per nulla
b) Abbondantemente
c) Moderatamente e costantemente

4 Come sono i vostri capelli?
a) Secchi, sottili, scuri, ricci, fragili, nodosi e con doppie punte
b) Untuosi, lisci, biondi/rossi/grigi (o calvizie)
c) Untuosi, lucenti, folti, ondulati e castani

5 Quale descrizione si adatta meglio alle caratteristiche del vostro viso?
a) Appuntito, con naso irregolare e narici allungate, labbra sottili, secche e screpolate
b) Regolare, con naso romano, labbra color rosso intenso, morbide e idratate
c) Largo, con naso arrotondato e narici ampie, labbra grandi e carnose

6 Come descrivereste le vostre caratteristiche fisiche?
a) Corporatura piccola, fianchi stretti; addome piatto e scarso; gambe magre con ginocchia sporgenti
b) Fianchi medi; addome moderato e sodo; gambe di media taglia
c) Fianchi larghi; addome ampio, pieno e morbido; gambe forti e robuste

7 Com’è il vostro ciclo mestruale? (solo per le donne)
a) Irregolare, leggero, flusso scarso di colore scuro con coaguli, crampi intensi, tendenza alla sindrome premestruale (SPM) e al pianto
b) Regolare, flusso consistente e prolungato di colore rosso chiaro, crampi di media entità, forte SPM e irritabilità
c) Regolare e senza problemi, crampi leggeri ma costanti, ritenzione idrica e lieve SPM

Mente ed emozioni

1 Come descrivereste il vostro sonno?
a) Disturbato. Avete il sonno leggero e spesso soffrite di insonnia
b) Buono. Riposate bene e non avete bisogno di dormire molto
c) Profondo. Avete il sonno pesante e dormite a lungo.

2 Siete entrati a far parte di un team di lavoro. Quale delle seguenti descrizioni meglio rappresenta il vostro ruolo nel gruppo?
a) Siete “il creativo”, ricco di idee fantastiche e talvolta radicali, ma quando partecipate alle riunioni, invece di prendere appunti vi ritrovate a fantasticare e a pensare a cosa farete nel weekend
b) Siete voi ad aver redatto il piano di lavoro, organizzato le riunioni e preparato i volantini, ma se le vostre idee vengono criticate andate su tutte le furie
c) Siete affidabili e fate tutto ciò che c’è bisogno di fare, ma portare a termine i vostri compiti vi richiede molto tempo e un grande sforzo

3 A breve dovrete affrontare un esame. Come vi preparate?
a) Vi immergete nello studio soltanto all’ultimo momento. Ricordate giusto ciò che vi serve per il giorno dopo ma dimenticate tutto nel giro di una settimana
b) Seguite una tabella di marcia meticolosa; vi concedete molto tempo per rivedere il tutto e vi ricordate ogni dettaglio
c) Vi ci vuole una infinità di tempo per ricordare qualunque cosa, ma una volta che ci riuscite non la dimenticate più

4 Vi trovate a una festa e qualcuno sta spudoratamente “flirtando” con il vostro partner. Come reagite?
a) Vi sentite assalire da ansia e insicurezza ma con tutta probabilità non affronterete il vostro partner
b) Vi trasformate nel “mostro dagli occhi verdi”, iniziano a volare i vol-au-vents e alla fine vi lanciate in una violenta discussione
c) Sapete di non aver nulla da temere e continuate a divertirvi con i vostri amici..

Digestione

1 Il vostro appetito è:
a) Variabile. Vi piace masticare tutto il giorno e sbocconcellare come e quando vi pare
b) Regolare. Vi piace mangiare a orari specifici, ma quando avete fame il vostro appetito è intenso e non riuscite a concentrarvi fino a quando non mettete del cibo sotto i denti
c) Costante. Vi piace rilassarvi mentre mangiate e dedicare tempo ai vostri pasti

2 La vostra sete è:
a) Variabile. In genere preferite le bevande calde
b) Regolare. Avete spesso sete e in genere preferite le bevande fresche
c) Scarsa. Raramente avete sete

3 Così considerate la vostra digestione e la motilità del vostro intestino:
a) Irregolare. Spesso vi sentite gonfi, pieni di gas o costipati. Quando siete lontani da casa soffrite sempre di costipazione
b) Regolare come un orologio. Avete un metabolismo veloce, evacuate ogni giorno ma potete soffrire di acidità di stomaco
c) Indolente. Avete un metabolismo lento e soffrite di intestino pigro.

Salute generale ed energia

1 Di cosa soffrite più spesso?
a) Ansia, insonnia e disturbi nervosi
b) Infiammazione, emorragie e problemi della pelle
c) Muco, congestione e problemi al torace o al cuore

2 Se vi ammalate:
a) Avvertite sintomi acuti che iniziano all’improvviso, ma poi guarite rapidamente
b) Soffrite di febbri e sudorazione
c) La malattia ci mette un po’ a comparire, ma poi perdura per un certo lasso di tempo

3 Com’è la vostra energia?
a) Tocca livelli estremi che possono essere utilizzati molto rapidamente, lasciandovi esausti
b) Costante, e voi sapete come stimolarla
c) Ci mette un po’ per “carburare” ma poi resiste a lungo

4 Come tenete sotto controllo il vostro peso?
a) Avete difficoltà a ingrassare
b) Per tutta la vita siete sempre riusciti a mantenere un peso regolare
c) Avete facilità a ingrassare

5 Com’è la vostra vita sessuale?
a) Il vostro appetito sessuale è incostante ma vi eccitate facilmente; soffrite di scarsa fertilità
b) Il vostro appetito sessuale è intenso e appassionato e la fertilità buona
c) Il vostro appetito sessuale è normale, la resistenza buona e la fertilità ottima

6 Siete in vacanza e ci sono 30° all’ombra. Quale delle seguenti situazioni vi descrive meglio?
a) Amate il caldo e siete fanatici del sole. Vi abbronzate molto facilmente
b) Trovate il caldo insopportabile, siete in preda all’agitazione e volete solo stare in piscina. Potete scottarvi facilmente o soffrire di fastidiosi eritemi
c) Il calore non vi crea disagio ma preferite prendervela comoda e rilassarvi tutto il giorno all’ombra.

I vostri risultati

Ora calcolate il numero di “a”, “b” e “c” che avete totalizzato. Se le vostre risposte sono prevalentemente “a”, in voi predomina vata; “b” corrisponde a pitta; “c” indica kapha. Potreste scoprire di essere una combinazione di ciascuno dei tre dosha, ma è probabile che uno sia dominante.

Se in voi predomina un dosha particolare, seguite i consigli stagionali, sull’alimentazione e sullo stile di vita specifici per quella tipologia costituzionale.

Se il vostro punteggio è uguale o simile per due dosha significa che avete una costituzione mista e dovreste fare quanto segue:

  • Per vata–pitta: in autunno e in inverno seguite un regime alimentare che riduca vata; in primavera e in estate un regime alimentare che riduca pitta.
  • Per pitta–kapha: in estate e in autunno seguite un regime alimentare che riduca pitta; in inverno e all’inizio della primavera un regime alimentare che riduca kapha. Per vata–kapha: in estate e in autunno seguite un regime alimentare che riduca vata; in inverno e in primavera un regime alimentare che riduca kapha.

Qualunque sia la vostra costituzione complessiva, dovreste scegliere il rimedio appropriato per il vostro attuale squilibrio a livello di salute.

Scopri gli articoli di approfondimento per scoprire le caratteristiche dei Dosha.

Dosha Vata, caratteristiche e squilibrio

Dosha Pitta, caratteristiche e squilibrio

Dosha Kapha, caratteristiche e squilibrio