“Eh...ma io non sono mai stato flessibile.”


Rigido NON si nasce, si DIVENTA.

Hai mai visto un bimbo rigido? I bimbi si muovono secondo natura in modo estremamente fluido, è crescendo che si perde flessibilità.

Lentamente si accumulano tensioni nel nostro corpo: nello strato muscolare, nello strato viscerale, nelle articolazioni.

Lo yoga non fa miracoli, ma ci trasforma nella versione migliore di noi stessi, fisicamente e psichicamente.

Praticare regolarmente si possono vedere miglioramenti molto velocemente, perché nessuno nasce rigido.

Imparare a lasciare andare le tensioni attraverso le asana e il respiro è il primo obiettivo nello yoga, non essere flessibili.

Si può cominciare a praticare, a qualsiasi età, qualsiasi sia la nostra taglia, indipendentemente da quanto ci si senta performanti o meno.

Esiste una pratica adatta ad ognuno.

Come quando da bimbo hai cominciato a camminare dopo mesi di gattoni, senza arrenderti, per ottenere dei risultati quasi immediati si dovrebbe praticare circa 20-30 minuti dalle 3 alle 7 volte la settimana, con la stessa costanza e lo stesso entusiasmo.

Ma... 

...bastano 10 minuti di pratica quotidiana per farci stare meglio e possono aiutare a migliorare notevolmente la flessibilità.