Vrksasana


In sanscrito, vrksa significa “albero” e asana sappiamo che significa “posizione”, pertanto questa posa può essere tradotta letteralmente come la posizione dell’albero.

É una posizione di equilibrio che aiuta a sviluppare radicamento, proprio come un albero: le radici che danno stabilitá e resistenza durante le intemperie, il tronco robusto e forte in grado di contrastare gli urti e i rami che si allungano verso il cielo.

Vrksasana è una posizione polare, cioè lavora sui due aspetti energetici del corpo: quello yin, femminile, lunare e quello yang, maschile, solare. È importante quindi, per mantenere bilanciati questi due aspetti (da un punto di vista fisico ed energetico), eseguire la posizione per la stessa durata da entrambi i lati. 

I benefici di Vrksasana:

  • Distende i muscoli del bacino, dell’interno coscia, del torace e delle spalle.
  • Tonifica i muscoli delle gambe e della colonna vertebrale.
  • Riduce i piedi piatti e i sintomi della scistica.
  • Migliora il senso di equilibrio e la postura del corpo.
  • Calma la mente e aiuta la concentrazione.
  • Attiva Ajna chakra, il chakra del terzo occhio. Durante l’esecuzione dell’asana potresti avvertire un’espansione e attivazione dell’energia a questi livelli: focus mentale, capacità di concentrazione, discernimento.